Relazioni e social media: come cambiano?

Come cambiano le relazioni tra le persone ai tempi dei social media?

Direte: “perchè ti fai questa domanda?”. Perchè qualche giorno fa è accaduto un fatto interessante. Ora ve lo racconto.

Il fatto.

Vengo contattata privatamente da una persona, di cui non svelerò il nome ma che per comodità chiamerò Andrea (nome comunissimo, non vi sentite chiamati in causa!) che mi chiedeva aiuto per sistemare una questione imbarazzante. Tutto allarmato, Andrea, ha trovato online il mio blog – non chiedetemi come, perchè non lo so!… Vista la mole di blog che parlano di social media! – e mi ha contattata privatamente sulla pagina Facebook di Paperella2punto0. Fin qui, mi direte, tutto normale, o quasi.

Dove sta la notizia scottante? La questione pruriginosa riguardava alcune foto e video su Facebook che vedevano Andrea in compagnia di una donna che non è la sua fidanzata e che potevano svelare l’avvenuto tradimento alla malcapitata girlfriend. A prescindere dai dubbi etici sul decidere o meno di aiutare Andrea, le indicazioni fornite (si, lo ammetto, non smaniavo dalla voglia di aiutarlo!) e la conclusione stessa della vicenda, mi sono posta la domanda che leggete poco sopra.

Una breve ricerca.

Facendo una semplice ricerca con le keywords “tradimenti” e “social network” ho trovato decine e decine di notizie e articoli che spiegano come scoprire l’infedeltà del partner sui social media. Inutile dire che Facebook vince a mani basse come mezzo preferito per “programmare” le scappatelle, confermandosi ancora una volta il Social dei social. Tant’è che in America le statistiche in merito al tradimento su Facebook, fornite dall’American Academy of matrimonial lawyers, dicono che l’81% dei suoi membri lo utilizza per fornire prove e testimonianze nei processi. Oramai il tradimento corre sul web ed è così sdoganato che esiste un social network dedicato: Gleeden (non lo linko per non farvi venire idee malsane :P).

La riflessione.

Sarò breve e indolere. Almeno spero.

I social network sono dei validi strumenti di comunicazione che possono essere utilizzati per svariati motivi: rimanere in contatto con gli amici, aggiornarsi e leggere news, trovare un impiego, condividere opinioni, per socializzare, per quelle brutte persone come me – i social cosi – per lavorare (anche se nell’immaginario comune i social cosi giocano tutto il tempo su Facebook, forse su Farmville, Castleville, ecc.😀 ), e altro ancora. Dunque, il consiglio che posso dare è quello di non usarli semplicemente per il tacchinaggio – sesso, per ritrovarvi poi con la strizza di essere scoperti e dover fare salti mortali e giochi di prestigio per evitarlo, come nel caso del nostro “amico” Andrea. Per dirla alla Ben Parker «da un grande potere derivano grandi responsabilità».

Partendo dal presupposto che se meditate di tradire il vostro partner è ora di farvi qualche domanda su voi stessi e sul vostro rapporto. Ordunque, senza essere bigotti e moralisti, se volete tradire fatelo pure ma senza ricorrere ai social. Perchè?

Non siete in grado di coprirne le tracce.😛

3 risposte a “Relazioni e social media: come cambiano?

  1. Io sono sempre dell’avviso che se ti fai scoprire meriti di essere scoperto.🙂 A parte questo, è sicuramente più difficile cancellare le tracce dell’adulterio sui social network che fuori.

  2. Pingback: #VitadaSingle I social network incoraggiano l’audacia? Online dating e altre storie /  A Cup of Brain·

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...