[Social Esperimento] Buzz Marketing: quanto sono utili i siti di social news?

Da un paio di giorni, nella mia testa, si annida un dubbio. Quant’è importante il buzz marketing? Quant’è utile al piccolo blog? E alla grande azienda?

Da Wikipedia:

il buzz marketing è quell’insieme di operazioni di marketing non convenzionale volte ad aumentare il numero e il volume delle conversazioni riguardanti un prodotto o un servizio e, conseguentemente, ad accrescere la notorietà e la buona reputazione di una marca. Consiste cioè nel dare alle persone motivo di parlare circa un prodotto o servizio e nel facilitare quelle conversazioni. La parola buzz è infatti onomatopeica e richiama il ronzio delle api: in estrema sintesi il buzz marketing rappresenta quindi la possibilità di raggiungere nel minor tempo possibile quello che viene definito “sciame”, cioè un gruppo di utenti omogeneo per interessi rispetto a un tema o a una categoria di prodotti/servizi.

Ci sono due scuole di pensiero tra i blogger e coloro che fanno digital pr riguardo i siti di buzz marketing, comunemente detti aggregatori di social news. Per chi non avesse presente di cosa sto parlando, mi riferisco a siti come Diggita, OKNOtizie, Digo, Fai Informazione, Italia Buzz, e altri ancora.

La prima scuola è quella che tende ad utilizzarli per ogni post con l’obiettivo di diffondere in maniera più incisiva il proprio articolo e per avere maggiori visite al proprio blog. La seconda scuola è quella che dice di non averne bisogno e che non sono poi così fondamentali.

Segnalare una news ad un aggregatore ha il vantaggio di far conoscere la news stessa alla community di utenti dell’aggregatore, che in alcuni casi possono decidere di votarla, conferendo immediata visibilità al proprio lavoro. Di contro, la visibilità della news si esaurisce in poche ore. Gli aggregatori applicano la regola del LIFO (Last Input First Output). In pratica, la news appare al primo posto della lista delle news soltanto nel momento della segnalazione. Man mano che giungeranno nuove news, la notizia scenderà sempre più in basso. Il vantaggio della notorietà è quindi molto breve. Altro svantaggio, non trascurabile, risiede nella difficoltà per i motori di ricerca di individuare la fonte dei contenuti. I motori di ricerca censiscono di frequente i siti degli aggregatori, trovando parte delle notizie (abstract) sugli aggregatori prima ancora che sul sito d’origine della news (blog). Col passare del tempo i motori di ricerca constatano la presenza di uno stesso contenuto su due siti diversi e sul sito d’origine. Dovendo evitare di pubblicare contenuti clonati nei propri risultati di ricerca, i search engine potrebbe escludere il sito d’origine della news, considerandolo paradossalmente come “copia”. Dunque saranno maggiori i vantaggi o gli svantaggi?

Io personalmente non li ho mai utilizzati sul mio blog.

Questo blog è nato con lo scopo di dare qualche informazione utile su come gestire gli strumenti social, aggiornare coloro che mi seguono e condividere dritte che aiutano a fare meglio il lavoro di social media manager.  Ma anche semplicemente per i curiosi del settore. Nessuna pretesa sul numero di visite, quindi.

Allora sottoponiamo questi siti di social news ad un test. Un test a breve termine, si intende!

Proviamo a vedere se inserendo questo stesso post sugli aggregatori otteniamo un risultato visibile e chiarificatore del mio dubbio.🙂

Ho effettuato la registrazione in alcuni di essi. Per altri non occorre avere un profilo. Al momento possiamo contare su 7 siti per il buzz marketing. Tentiamo e…

Vi aspetto al prossimo post per i risultati di questo esperimento!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...