Post semi-serio sulle abitudini di viaggiatori e pendolari. Non prendete esempio!

Post semi-serio sulle abitudini dei viaggiatori/pendolari che proprio non bisogna prendere ad esempio.

Vi è mai capitato di non riuscire a salire su un mezzo pubblico perché i passeggeri si accalcavano sulla porta e non vi lasciavano entrare? Vi siete mai arrabbiati per coloro che, furbescamente, si appostano dietro la vostra schiena per passare i tornelli senza il biglietto? Se avete risposto si alle precedenti domande siete come me. Saturi della maleducazione.

Credo di aver vissuto talmente tante di queste vicende che potrei scriverne un libro. Magari un giorno lo farò, visto che uso con frequenza l’hashtag #vitadapendolare.😛

pendolare

Con un po’ di educazione e senso civico vi sareste evitati tranquillamente la rogna di leggere questo post ed invece… vi tocca!  :D

1) Il buon viaggiatore dotato di bagaglio (o del famigerato trolley) dovrebbe usare un po’ di accortezza quando lo trascina con se. Ricordate: è come avere la coda! Se non volete che la schiaccino, guardate bene dove la mettete.🙂 Attenzione a non fare lo sgambetto a tutti quelli che si trovano sulla vostra strada, date sempre un’occhiata a come lo si posiziona, non inchiodate improvvisamente, ed evitate bruschi cambi di direzione. Evitate quindi le scene alla Benny Hill Show!  Il viaggiatore col trolley è la piaga del pendolare che va di fretta, diciamolo!😀

2) Attendete pazientemente in banchina, l’uscita delle persone dal convoglio, in metropolitana. Non so se vi è capitato, ma prendere la metro, a Roma, somiglia tantissimo ad una corsa ad ostacoli. Gente che se ne frega delle buone maniere e che si infila tra quelli che escono per prendere il posto a sedere.

3) Evitate di appiccicarvi letteralmente sui sostegni di bus, tram e metro. Non siete sul divano di casa vostra, non spalmatevi sui supporti, gli altri dovranno pur sorreggersi da qualche parte, o no?! Ho perso il conto delle volte che mi hanno schiacciato le dita in questa maniera.

4) Se pestate i piedi a qualcuno (in uno spazio ristretto può succedere) siate educati e chiedete scusa. Non fate finta di nulla. Potrei uccidere per questo, soprattutto se è estate e sono in sandali.

5) Caldo o freddo, la pulizia mattutina è sempre consigliatissima. Non si può morire, così nel fiore dell’età, di asfissia dovuta al sudore delle ascelle altui.😀 Vi prego, è stato inventato tanto tempo fa , si chiama sapone. Fateci conoscenza e USATELO!

6) Non accalcatevi nella zona della porta se non dovete scendere. Esiste tutto uno spazio nel vagone che vale la pena esplorare.🙂 State tranquilli, non siate ansiosi, l’autista usando l’apposito campanello si fermerà a vostra richiesta. Dando modo così di salire a quei poveri Stxxxxzi che vorrebbero prendere il mezzo ma non riescono a farlo perchè impedite loro la salita.

7) Non mettete i piedi sui sedili. Si può essere stanchi quanto vi pare ma non è tollerabile. (A meno che non abbiate appena subito un intervento alla gamba :P). Comunque, forse non domani, ma vi assicuro che tornerete a viaggiare e non è bello sedersi dove qualcuno prima di voi ha sporcato. Qui vale un po’ la regola del “non fare al prossimo quello che non vorresti sia fatto a te“.

8) Usate gli appositi cestini per gettare i rifiuti. Trovarsi avanzi del Mc (quando siete fortunati) sul sedile del treno non è mai una bella sorpresa.

9) Le donne incinta e gli anziani hanno la precedenza. Ragazzino viziato, muovi quel cxxo griffato e fai sedere chi ne ha bisogno!

10) Non sbracciatevi e non urlate da un capo all’altro della carrozza, neanche per dire al vostro amico che sono uscite le date del concerto di Vasco. Chissenefrega di Vasco! Non è necessario che tutti lo sappiano.

11) Non molestate il vicino con movimenti continui sul sedile, con la musica a cannone, con i videogiochi (PSP ect.) e quant’altro. Sono stati inventate tempo fa gli auricolari. Se vi si sono rotti, cambiateli.

12) Non parlate a telefono ad alta voce. Non so come mai, ma spesso sul treno le persone tendono a parlare di fatti personali (anche intimi) a 110 Decibel. Non è necessario condividere i fatti vostri con tutto il vagone!

13) Donne, mi rivolgo a voi, non spettegolate. O quanto meno, non fatelo ad alto volume. Sarà anche bello viaggiare con un’amica o ritrovare una persona che non vedete dai tempi delle superiori, ma non dovete raccontarvi 10 anni di vita in un’ora di treno. Non rompete le scatole al prossimo. Usate le sensibilità che vi contraddistingue e smettetela di starnazzare!

14) Il silenzio é sacro per il pendolare! Soprattutto alle 7 di mattino, quando si tenta di fare un pisolino prima di affrontare le jungla romana e andare a lavoro. (Della serie ‘questa jungla mi distrugge!). Abbiate rispetto per queste persone.

15) Maestre e professoresse, voi che dovreste essere le depositarie della cultura e dell’educazione, sappiate che in treno vi si riconosce subito. Abbiate la decenza di non ricadere nei luoghi comuni, di non sparlare dei vostri allievi e degli errori che fanno (o peggio, delle loro condizioni familiari), di non nominare invano gli universitari bamboccioni, che fra coloro che viaggiano, ce ne sono parecchi che hanno fatto sacrifici per studiare e che continuano a farne per lavorare. Le scolaresche in gita poi sono una dannazione, degne del peggior girone dantesco!

16) Fate il biglietto, sempre. Sono stanca di pagare l’abbonamento ai mezzi pubblici per gli scrocconi ed avere un servizio pessimo.

Detto questo, vi do un buon consiglio per essere generosi e far risparmiare i soldi del biglietto al prossimo, o magari, beneficiarne voi stessi.

Dal 25 maggio 2012, infatti, i Bit dell’Atac sono aumentati di costo, facendo esplodere polemiche. A Roma, però, sembrerebbe aver preso piede, il Ticket Crossing, ossia la cessione del proprio biglietto, timbrato ma ancora valido perché non trascorsi i 100 minuti, a un’altra persona che sta attendendo l’autobus o il tram. Lo slogan che ha animato le proteste qualche tempo fa è stato: «Atac intelligente. Finita la corsa? Regala il tuo biglietto, diffondiamo un’abitudine».

atac-intelligente-140x180

Un sistema che potrebbe funzionare se tutti si comportassero alla stessa maniera…😉

E voi? cosa vi fa arrabbiare?

E quale dritta proponete ai viaggiatori educati?

8 risposte a “Post semi-serio sulle abitudini di viaggiatori e pendolari. Non prendete esempio!

  1. Parliamo anche di quelli che alle 8 di mattina nelle stazioni metro più affollate si appostano sulla banchina tipo muraglia cinese, proprio davanti alle porte, e non ti lasciano scendere. Ogni volta mi chiedo perchè io debba diventare maleducata a mia volta e prendere la gente a gomitate e spintoni per poter uscire dalla metro e andare a lavoro.

      • Mi sento poco fiduciosa a riguardo, mi rendo conto che manca proprio una cultura di base del rispetto del prossimo e di tutto ciò che è di pubblica appartenenza, cultura che dovrebbe essere alla base della crescita di ogni essere umano. Perchè tale mancanza parte dal comportamento scorretto sui mezzi pubblici o in strada, anche dal semplice buttare la carta per terra, e arriva ai casi gravissimi di mancato rispetto della vita stessa di cui leggiamo ogni giorno sui giornali. E’ tutto correlato purtroppo ed è ridicolo che la gente debba comportarsi come Dio comanda solo quando c’è la paura di una multa o di ripercussioni a livello penale (anche se ormai, soprattutto qui in Italia, manco quelle funzionano più) e non perchè senta realmente di doverlo fare. Pessimismo e fastidio.🙂

      • In effetti, per un vero cambiamento, ci sarebbe necessità di un cambio di mentalità collettiva. Non esiste, qui in Italia, una cultura del bene pubblico e del rispetto verso il prossimo. I popoli nordici in questo sono molto “civili”. Come mai da noi alcuni principi non hanno attecchito e lì si? Una risposta davvero difficile da trovare.

  2. L’uso del sapone di prima mattina, dovrebberlo metterlo obbigatorio per legge! o quanto meno dotare il mezzo di maschere antigas! :))

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...