Una notte di benessere e relax a Viterbo!

Viterbo, terra di papi e di terme!
Anche per l’edizione 2016, come per quella del 2015, ho accolto con entusiasmo l’invito a partecipare alla Notte Bianca alle Terme organizzata da Instagramers Viterbo e Instagramers Lazio.
Un format di successo che vuole promuovere, attraverso la partecipazione di blogger e instagramers italiani, luoghi caratteristici e suggestivi della provincia viterbese.

L’evento è iniziato con un fantastico pranzo nell’agriturismo I Giardini di Ararat a Bagnaia.
Un luogo immerso nel panorama dei Monti Cimini, che nonostante la pioggia e la nebbia, siamo riusciti ad ammirare grazie ad una rapida tregua dal maltempo riuscendo anche a realizzare qualche scatto all’esterno. Ai Giardini di Ararat è possibile trovare una cucina attenta alle tradizioni, alla stagionalità dei prodotti e soprattutto alla loro prossimità: tante infatti le proposte a chilometro zero che ho apprezzato.

Nonostante il clima rigido e piovoso nell’agriturismo l’atmosfera è familiare e accogliente e la creatività della Chef Laura Belli lascia senza parole… in questi casi la bocca è impegnata a gustare ogni pietanza! 😉

Il pomeriggio è trascorso con una breve passeggiata in centro a Viterbo, per ammirare come l’autunno vesta di colori caldi e luminosi la città. Inutile dire quanto sia fotografico il centro storico dalle origini medievali e dagli importanti trascorsi di sede pontificia.

Un aperitivo gustoso al volo, offerto dallo splendido staff dello Chalet Garbini con gli ottimi vini dei Podere Grecchi, e tutti a mollo nelle acque calde e solfuree degli impianti termali.
La pioggia ha continuato a cadere per tutta la sera ma non ci siamo persi d’animo ed abbiamo avuto modo di apprezzare ancora di più l’acqua calda delle terme in contrasto con quella fredda che scendeva dal cielo, regalando ancor più magia alla situazione grazie ai vapori che si sollevavano copiosi verso il cielo.

Nel 2015 scelsi di passare la mia serata alle Terme dei Papi che deve il suo nome all’intervento del Pontefice Niccolò V, che trovò immenso beneficio ai suoi mali con queste acque e che nel 1450 fece costruire sul posto uno splendido palazzo, così da potervi soggiornare in caso di necessità.
Da allora ad oggi in tantissimi scelgono le Terme dei Papi grazie alla sua piscina monumentale e accogliente!

img_20161120_223936

Terme dei Papi

Per questa edizione della #NotteBiancaTerme però ho scelto l’Hotel Salus Terme così da provare un nuovo impianto termale e devo dire che ne sono stata entusiasta. Un albergo elegante e confortevole e una Spa meravigliosa! La notte è trascorsa piacevolmente fra piscine di acqua termale a diverse temperature che vanno dai 36 °C fino ai 58 °C, bagno turco, sauna, sala relax e ancora tanta acqua calda … anche da bere, grazie alle tisane per purificarsi. L’acqua calda come rimedio ai mali, insomma, per rilassare i muscoli e far scivolare via tutte le tensioni. Personalmente anche un fantastico rimedio per la mia sinusite che con il freddo di stagione spesso viene a farmi visita 😅

Dopo una notte all’insegna del relax, seguita da una sana e bella dormita, tutti a colazione (… e che colazione!) presso l’Hotel Salus Terme e poi di buon passo alla scoperta della Cattedrale di San Lorenzo, della Loggia, del Palazzo dei Papi, e del quartiere San Pellegrino con Daniela Stampatori (aka @guidatuscia) e Bruno Blanco (aka @brubla79) a farci da ciceroni e a rivelarci curiosità di carattere storico sulla città.

Poi si sà, l’appetito vien camminando…
Ah no, forse il detto è diverso! 😀

Eccoci di nuovo a tavola per gustare le specialità de Il Richiastro di Viterbo.
Fantastiche le creme e le salse da assaporare sulle bruschette di pane ma ciò che ha rapito la mia attenzione, e che ha mandato in estasi le mie papille gustative, è stato il sapore delle zuppe di legumi e verdure di stagione!
La mia preferita resta senza dubbio quella con ceci e castagne, davvero squisita. Non male nemmeno la zuppa di lenticchie e la polenta di “finta cacciagione”, quest’ultima è stata una vera scoperta! 
Come farci mancare poi le fantastiche creazioni di Dolce Tuscia?
Delle coccole per il palato e una delizia per gli occhi. Ne abbiamo assaggiate (e fotografate) tante e sono tutte buonissime.

Il nostro weekend all’insegna del benessere e dell’enogastronomia viterbese termina così, a tavola, salutando e abbracciando tutti i compagni di viaggio e ripartendo a malincuore verso casa. Si sa che le cose belle durano poco! 

…Ma come disse qualcuno “Ogni viaggio lo vivi tre volte: quando lo sogni, quando lo vivi e quando lo ricordi”.

Ciao Viterbo, spero di tornare presto a camminare fra le tue strade!

P.S.: Per vedere tutte le foto dell’evento andate su Instagram e cercate #NotteBiancaTerme oppure cliccate qui!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...